Rixi: altri 15 milioni per il porto di Genova

"I genovesi non possono restare 15 anni senza casa"

Redazione Web
Rixi: altri 15 milioni per il porto di Genova

"Il decreto Genova deve essere il punto di partenza di un nuovo processo in cui le istituzioni, governo ed enti locali, lavorino assieme per dare risposte efficaci e in tempi rapidi ai cittadini e per la loro sicurezza". Lo ha detto il viceministro alle Infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi durante il proprio intervento alla Camera nella discussione del decreto legge 28 settembre 2018 n. 109 ''disposizioni urgenti per la città di Genova''. "Il decreto Genova ha coinvolto tutti e le risposte al territorio arriveranno senza aspettare i tempi di un processo che stabilisca le responsabilità, perché cittadini senza casa e imprese non possono aspettare 15 anni. Vogliamo rendere disponibili le risorse da subito ad aziende e privati che hanno subito danni e disagi, far ritornare Genova a crescere" ha aggiunto Rixi. Il viceministro ha aggiunto che oltre a quanto contenuto nel dl Genova è previsto lo stanziamento di altri 15 milioni di euro nel Decreto fiscale per il porto, per cui sono previste anche procedure semplificate per interventi necessari a rilanciare lo scalo, oltre che ulteriori risorse nella legge di bilancio per autotrasporto, imprese e portualità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag