WORKSHOP SPORT&BUSINESS

Il rugby metafora della vita: imprevedibile, corretto, solidale

Riccardo Venturi

Cattolica Assicurazioni è il nuovo main sponsor della Federazione Italiana di Rugby. Per annunciarlo, ecco lo spot “Pronti alla vita”, che racconta i valori della compagnia attraverso le regole della palla ovale

«Pronti a tutto, perché la vita è come una palla ovale, non sai mai dove rimbalzerà»: il rugby come metafora della vita è al centro della nuova campagna di comunicazione “Pronti alla vita” di Cattolica Assicurazioni, che debutta come main sponsor della Federazione Italiana Rugby, e quindi della nazionale italiana allenata dall’irlandese Conor O’Shea. Una scelta non casuale, come spiega l’amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni Alberto Minali: «C’è una consonanza molto forte tra i valori di Cattolica e quelli del rugby: coesione, lealtà, voglia di competere, correttezza. Questi valori che abbiamo trovato nella palla ovale sono presenti anche in Cattolica. Quindi per noi questa è stata una partnership naturale, con uno sport che ha la nostra stessa identità culturale». Anche il presidente di Cattolica Assicurazioni Paolo Bedoni saluta con entusiasmo il matrimonio con gli azzurri della palla ovale: «è una grande opportunità, perché andiamo a sostenere la nazionale italiana e i colori del nostro Paese; perché ci dà l’occasione di entrare in un mondo come quello dello sport e del rugby in particolare, che ha un valore inclusivo, e quindi di aiutare anche i giovani a capire l’importanza di questa disciplina; e perché ci permette di rafforzare la nostra identità». L’azzeccato spot punta l’attenzione sulle difficoltà della vita, che sono molto ben rappresentate dall’imprevedibilità del rimbalzo della palla da rugby, e sulla capacità di reagire: «pronti a cadere e pronti a rialzarci, pronti a vincere e pronti a incassare, pronti a tornare indietro per poter andare avanti».

Alberto Minali (AD di cattolica). «Questa è stata una partnership naturale, con uno sport con cui c’è una consonanza molto forte tra i nostri valori e quelli del rugby: coesione, lealtà e correttezza»

Una capacità che rimanda al sostegno della compagnia assicurativa, il cui logo è un angelo, in quanto tale sempre vicino e presente. La nuova campagna, realizzata in collaborazione con l’agenzia creativa Utopia, strizza l’occhio anche al target più giovane, in coerenza con il processo di trasformazione nel quale è impegnata Cattolica Assicurazioni, che come stabilito nel Piano Industriale 2018-2020 si vuole porre come azienda innovativa, agile e reattiva alle nuove sfide di mercato, pur rimanendo fedele ai suoi valori fondanti. «Questa campagna di comunicazione segna un momento significativo del nuovo corso di Cattolica – spiega Emanuela Vecchiet, direttore comunicazione e relazioni istituzionali del gruppo Cattolica Assicurazioni -  una compagnia sempre più aperta al futuro, con una forte tradizione di cui mantiene saldi i valori fondanti. Partiamo da uno sport come il rugby per far emergere i valori in cui crediamo e che vogliamo vivere nella nostra quotidiana attività di impresa». Un messaggio che è rivolto non solo all’esterno, ma anche all’interno: «Vogliamo rafforzare e sostenere la brand awareness del gruppo impegnato in un cambio industriale e culturale, facendo crescere il senso di community tra i nostri assicurati» aggiunge Vecchiet. La prima fase di comunicazione sarà seguita da un secondo lancio di campagna, che rafforzerà ulteriormente il messaggio corporate e il posizionamento della compagnia.

Paolo Bedoni (presidente cattolica). «Durante i test match abbiamo svelato al grande pubblico e agli appassionati di questo sport la nuova divisa home con cui sono scesi in campo i nostri campioni»

La sponsorship di Cattolica Assicurazioni con la Federazione Italiana Rugby – anche se «più che sponsorship la chiamerei partnership» osserva Minali – ha un importante aspetto sportivo che si è già espresso appieno nel corso del mese di novembre con i Cattolica Test Match, tre amichevoli della nazionale italiana di altissimo livello culminate il 24 nella sfida con gli All Blacks allo stadio Olimpico (vedi box). Le tre sfide sono state trasmesse in diretta da Discovery Italia su Dmax canale 52 (vedi box). «Essere main sponsor della FIR – mette in evidenza l’ad di Cattolica Assicurazioni - per noi significa sostenere le squadre nazionali, così come i movimenti giovanili, le squadre maschili e femminili, essere capillari sul territorio ma anche sapere interpretare la dimensione nazionale e internazionale di questo sport. I Cattolica Test Match hanno segnato non solo il debutto dell’Italia in questa stagione sportiva, ma anche quello di Cattolica Assicurazioni in questo mondo. I giocatori della nazionale sono grandi professionisti, siamo felici di associare il nostro sport a questa compagine: sono sicuro che avremo grandissime soddisfazioni». In occasione della presentazione della nuova maglia della nazionale sponsorizzata da Cattolica Assicurazioni e realizzata da Macron (vedi box) il presidente Paolo Bedoni aveva salutato così l’inizio della stagione sportiva degli azzurri: «Con la presentazione ufficiale dei Cattolica Test Match, la finestra internazionale che ha inaugurato la prossima stagione rugbistica dell’Italia, Cattolica ha avuto il piacere di svelare al grande pubblico di tifosi e appassionati di questo sport, e a tutti coloro che fanno parte di questo bellissimo mondo, la nuova divisa home con cui scendono in campo i loro campioni: è la prima maglia che porta impresso il logo della nostra Compagnia, la prima volta in azzurro per noi. È una maglia densa di significato: vestiamo i valori di uno sport che sono quelli in cui crediamo e con cui diamo concretamente inizio al nostro viaggio a fianco della nazionale e dell’intero movimento rugbistico italiano».

LE NUOVE MAGLIE, RESISTENTI E ELEGANTI... COME UNO SMOKING

L’angelo simbolo di Cattolica Assicurazioni veglia sugli azzurri dalle nuove maglie della nazionale italiana di rugby, realizzate dallo sponsor tecnico Macron. Nella nuova maglia l’azzurro Italia è spezzato dal collo tuxedo bianco, ispirato alla camicia da smoking, «Quella che stiamo per vivere è una grande stagione di rugby – ha dichiarato il Ceo di Macron Gianluca Pavanello - che ha preso il via con i ‘Cattolica Test Match 2018’ e si concluderà con il prestigioso appuntamento del Mondiale in Giappone. Un percorso che siamo felici di poter fare insieme con la FIR e i ragazzi della Nazionale avvolgendoli nell’azzurro delle maglie Macron che come sempre nascono da un lavoro comune per esprimere, nel contempo,storia, tradizione, passione, senso di appartenenza, tecnicità, stile e design unici. Il nostro compito è quello di assicurare allo staff e ai giocatori sempre il meglio sia dal punto di vista dell’innovazione che del design e quello che abbiamo realizzato è qualcosa di davvero speciale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag