Energia

Tesla firma in Australia la prima centrale elettrica “social”

La più grande centrale elettrica virtuale del mondo, per un totale di 250MW: la realizzerà in quattro anni Tesla nel sud dell’Australia, installando gratuitamente i suoi pannelli solari in 50mila case, e abbattendo così le bollette degli abitanti del 30%.

L’operazione è già partita sulle prime 1100 abitazioni; hanno già aderito oltre 6500 proprietari. Gli 1,7 milioni di abitanti del South Australia fanno i conti con frequenti blackout e riduzioni di energia, specie in occasione di tempeste e ondate di caldo torrido.

Per questo Jay Weatherill, premier del South Australia, ha deciso di sostenere il costo previsto di 25 milioni di dollari, che saranno ammortizzati dalla vendita dell’energia elettrica. «Più energia rinnovabile significa energia meno cara per tutti gli australiani del Sud. E i proprietari otterrano sconti significativi sulle loro bollette» ha affermato Weatherill.

Che si tratti di un modello importabile nel nostro Mezzogiorno?

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top