Bruno Sirletti, la tecnologia giapponese ha un cuore italiano

Marco Gemelli
Bruno Sirletti, la tecnologia giapponese ha un cuore italiano

Il numero 1 di Fujitsu Italia ha natali danesi e una formazione europea, ma non ha dimenticato le origini italiane: «Vivere e lavorare nel Bel Paese? La situazione non è così drammatica come pensavo»

E' una piccola grande rivoluzione quella che il presidente e amministratore delegato di Fujitsu Italia, Bruno Sirletti, si è posto come obiettivo. Idee come la parità di genere o lo smart working – magari ben radicate in altre culture imprenditoriali, ma ancora poco più che agli albori, nel nostro Paese – rispondono a una visione manageriale per molti versi mitteleuropea, che ben si concilia con il background personale del capitano d’industria oggi alla guida del “ramo” italiano della multinazionale giapponese...

Economy Mag

Registrati subito e leggi gratis fino al 26 aprile

Continua a leggere i tuoi articoli con

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag