iLint, il treno a idrogeno a impatto zero

Redazione Web
ilint

Il convoglio della francese Alstom opererà in Toscana e Trentino

Per quanto riguarda le possibili tratte, anche se siamo ancora a livello di ipotesi, in Toscana dovrebbero essere le linee Siena-Chiusi e Siena-Empoli le prescelte. Si tratta, infatti, di tratti non elettrificati. La regione, d’altronde, già da un anno sta cercando di mettere insieme progetti di mobilità alternativa a impatto zero, che possa sostituire il diesel. A quanto risulta, le proposte che arriveranno non saranno soltanto quella di Alstom, ma potrebbero provenire anche da altri soggetti interessati a una partita che potrebbe essere anche più ampia. Oltre ai treni, infatti, deve essere strutturata la rete di approvvigionamento dell’idrogeno e deve essere creata ex novo un’intera filiera produttiva. Alstom è sicuramente il partner più qualificato in quanto ha realizzato in Bassa Sassonia e altri länder tedeschi i primi modelli a idrogeno. Il primo è partito a dicembre 2017, mentre lo stock complessivo dovrebbe arrivare a 15 entro il 2021.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag