Startup

Ristrutturazioni intelligenti la sfida vinta da Casarenova

Una start-up immobiliare che è già un piccolo fenomeno rileva appartamenti da ristrutturare a Milano, li restaura e li rivende a stretto giro

Fare soldi con l’edilizia: poteva sembrare una “mission-impossible”, in Italia, dalla crisi in qua. A meno che… a meno che, come ha fatto Gerry Cavallaro, non si imbroccasse la specializzazione settore giusta, il mercato giusto e l’idea in più che potesse convincere i clienti. “E’ quel che abbiamo fatto noi, tre anni fa”, racconta Cavallaro, fondatore e presidente di Casarenova (o meglio: di Rien, la società immobiliare che ha battezzato il servizio e il marchio Casarenova), “e, incrociando le dita, possiamo dire che le cose vanno bene”.

Cerchiamo di capire come e perché: “Abbiamo rivoluzionato il modo di concepire e realizzare le ristrutturazioni edilizie, che facevamo da sempre”, spiega Cavallaro, “e abbiamo lanciato la nostra formula sulla piazza più importante e dinamica d’Italia, Milano. Il successo riscosso ci permette oggi di pianificare una progressiva estensione territoriale: ma senza fretta, vogliamo crescere sani”. In sostanza, l’azienda ha incrociato il “know how” costruttivo che aveva nelle ristrutturazioni con un approccio finanziario per cui, invece di proporsi al cliente già proprietario di casa per gestirgli i lavori di ristrutturazione – come fa la stragrande maggioranza delle medie imprese edili italiane, che ormai solo di quello vivono, o sopravvivono, vendendo unicamente sul prezzo – Casarenova acquisisce gli immobili, li ristruttura e li rivende chiavi in mano.

“Il nostro obiettivo è fornire un grande valore aggiunto ai clienti e quindi guadagnare bene a nostra volta”, spiega l’imprenditore: “Abbiamo scommesso su Milano, piazza leader del settore, e sui tagli immobiliari piccoli: monolocali, bilocali, al massimo trilocali, rivolgendosi al mercato più fertile che c’è, quello delle coppie giovanie  dei single. E il 2016 è stata un’ottima annata. E presto ci espanderemo su altre piazze”.

Operativamente, e di solito, l’azienda agisce così: individua l’appartamento ideale per un intervento di ristrutturazione che possa avvalersi degli sgravi fiscali previsti dalla normativa, lo acquista con il compromesso, avvia i lavori e intanto cerca il compratore finale. Naturalmente c’è qualche acquirente che chiede una ristrutturazione più personalizzata, e la richiesta può anche essere accolta ma negoziando bene modalità e costi: l’ideale è però procedere con un lavoro standard ma di ottima qualità, che oltretutto permette a chi lo esegue di ottimizzare costi e tempi e a chi compra di ricevere un immobile in perfetta efficienza in tutte le parti usurabili, dai servizi agli infissi, e con impianti nuovi e certificati,

Di fatto – spiega lo staff di Casarenova sul sito www.casarenova.it – questo approccio permette a una coppia giovane di acquistare un appartamento nuovo a tutti gli effetti ma ad un prezzo molto vicino a quello degli appartamenti malandati e da ristrutturare. “La realtà del mercato, invece – conclude Gerry Cavallaro – è che, a parte alcuni immobili in vendita in condizioni davvero improponibili, ciò che viene spacciato per ristrutturato spesso è un appartamento che è stato rivisto già da qualche anno, oppure risistemato esterioramenrte, con piastrelle di seconda scelta, un laminato posato sul vecchio pavimento, e una tinteggiatura”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top