Torna la febbre da petrolio, greggio ai massimi dal 2014

Redazione Web
Torna la febbre da petrolio, greggio ai massimi dal 2014

Il prezzo di un barile di greggio Brent, il punto di riferimento mondiale per il petrolio, è salito due giorni fa al suo livello più alto dal 2014 - e i rumori su una sconfitta Usa-Russia in Siria ha contribuito a spingerlo ancora più in alto.

Che cosa significa? Il prezzo del petrolio è aumentato in modo abbastanza consistente dalla scorsa estate, con l'aumento della domanda globale di oro nero (tipico dei periodi di crescita economica globale come quello attuale) e la potente associazione OPEC dei paesi produttori di petrolio che ha continuato a limitare la produzione per abbassare l'offerta totale di petrolio (e quindi aumentarne il prezzo).

Accanto a un dollaro più debole (che rende più conveniente e più attraente per altri paesi l'acquisto di petrolio) e all'intenzione dichiarata dall'Arabia Saudita di portare il petrolio a 80 dollari al barile (contro gli attuali 72 circa), la minaccia di nuovi rischi geopolitici in Medio Oriente - che potrebbero mettere a repentaglio le catene di approvvigionamento nella regione più ricca al mondo di petrolio - ha contribuito a far aumentare i prezzi del petrolio, anche se alcuni stanno mettendo in guardia sul fatto che questa potrebbe essere solo una tendenza a breve termine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag