Anche Youtube sotto accusa, abuserebbe della privacy dei bambini

Redazione Web
Anche Youtube sotto accusa, abuserebbe della privacy dei bambini

YouTube sotto accusa: sfrutta i dati sui bambini .

Dopo Facebook, è finita nei guai per la gestione. Una coalizione di 23 associazioni per l’infanzia, dei consumatori e di attivisti ha citato YouTube alla Federal Trade Commission. L’accusa: Google violerebbe le leggi sulla protezione dei minori raccogliendo informazioni personali dei piccoli, utilizzandole per confezionare e indirizzare pubblicità mirate. C’è intanto una questione preliminare: YouTube non dovrebbe essere accessibile ai minori di 13 anni, e renderlo inaccessibile, secondo le 23 associazioni, toccherebbe alla stessa YouTube.

Secondo: grazie al fatto che l’80% degli under 13enni va su YouTube, Google raccoglie informazioni personali come localizzazione, dispositivi utilizzati, numeri di telefono, e usa questi dati per tracciare i baby utenti in giro per il web e per altri servizi. Profilandoli come fossero adulti. Senza ottenere in modo preventivo, dicono le associazioni, il consenso richiesto dal Children’s Online Privacy Protection Act, approvato nel 1998 dal Congresso americano ed entrato in vigore nel 2000. Ma, come si comprende, è in corso un cortocircuito: come potrebbe mai Google chiedere il consenso ai genitori per un servizio che, formalmente, è vietato ai minori di 13 anni?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag