Business

Mad For Science: al via la seconda edizione del concorso destinato ai licei

Dopo il successo del concorso lo scorso anno, vinto dall’IIS Pellati di Nizza Monferrato, la seconda edizione focalizzata sul tema dell’alimentazione

Prende il via la seconda edizione del Mad For Science, il Concorso promosso da DiaSorin su tutti i Licei Scientifici della Regione Piemonte, volto a stimolare l’interesse e lo studio nei settori della scienza e della ricerca. La 2a edizione prevede che ogni Liceo elabori un progetto di ricerca con 5 nuove esperienze didattiche di laboratorio in ambito alimentare, in aggiunta a quelle già in uso nell’insegnamento delle Scienze della Vita. Le proposte dovranno essere implementate nel laboratorio di Istituto già esistente.

Come per la prima edizione, ogni proposta dovrà rispettare un tetto massimo di 60.000 euro per i suddetti interventi di implementazione e di 5.000 euro l’anno per 5 anni consecutivi (25.000 euro totali) per i materiali di consumo necessari alle nuove esperienze didattiche proposte.

Ogni Istituto partecipante potrà presentare un solo team, composto da 5 studenti e un docente di Scienze referente. Il team avrà la responsabilità di ideare e sviluppare il progetto. La candidatura dell’Istituto dovrà pervenire, compilando il form online disponibile sul sito www.scuola.net/madforscience, entro e non oltre il 16 febbraio 2018. La proposta dovrà essere inviata entro e non oltre il 16 aprile 2018. Entro il 4 maggio 2018 un Comitato appositamente costituito da DiaSorin selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le 6 proposte progettuali più interessanti.

La Mad For Science Challenge, momento conclusivo dove i 6 team finalisti presenteranno i loro progetti a una Giuria composta da professionisti della comunicazione ed esponenti, si terrà a Torino entro il 18 maggio 2018.

In questa nuova edizione è stato introdotto un Premio Speciale di Comunicazione al team che – tra i 6 finalisti – si sarà distinto per la qualità della presentazione e le competenze di public speaking. Il premio consiste nell’assegnazione di 10.000 euro per l’acquisto di materiale vario da laboratorio.

Tutti gli Istituti partecipanti al Bando verranno premiati con l’abbonamento alla rivista Le Scienze, edizione italiana di Scientific American, per i successivi 12 mesi.

“L’entusiasmo ed il successo della prima edizione ci hanno confermato come le materie scientifiche costituiscano un territorio capace di catturare l’interesse e l’immaginazione di molti giovani. Crediamo sia doveroso continuare ad investire in questo progetto, permettendo ai licei della nostra regione di partecipare e aiutare i loro allievi a misurarsi con il mondo della ricerca, della scienza applicata” commenta Carlo Rosa, Amministratore delegato DiaSorin SpA. “Il settore della ricerca scientifica e biotecnologica costituisce uno dei driver di crescita e sviluppo maggiori nell’economia del terzo millennio. Il nostro Paese vanta grandi eccellenze di ricerca cui occorre offrire giovani sempre più preparati e coinvolti in quelle che sono le grandi sfide del futuro” ha concluso Carlo Rosa.

Obiettivo del progetto Mad For Science è di favorire l’avvicinamento degli studenti alle meraviglie della Scienza attraverso esperienze didattiche laboratoriali coinvolgenti, che permettano loro di esplorare in modo efficace la didattica scientifica e sperimentale, sviluppare l’interesse e le basi culturali necessarie ad accedere alle facoltà universitarie di ambito scientifico, in particolare nei campi della medicina e della biotecnologia e instaurare relazioni positive e costruttive con il territorio e con il mondo scientifico esterno alla scuola, anche in ottica di alternanza scuola lavoro.

Nella seconda edizione del Concorso ogni istituto dovrà individuare un ente esterno alla scuola (es: centro di ricerca pubblico, Università, società privata, azienda alimentare, laboratorio di analisi) che fornisca una consulenza per l’ideazione di almeno una delle 5 esperienze didattiche. Il livello di coinvolgimento dell’ente di ricerca nello sviluppo delle esperienze didattiche è a discrezione dell’istituto scolastico e dell’ente stesso.

Promosso dall’anno scolastico 2016-2017, Mad For Science ha visto nella sua prima edizione la partecipazione di 50 istituti. La vittoria è andata all’IIS Nicola Pellati di Nizza Monferrato (indirizzo liceo scientifico Galileo Galilei), grazie ad un innovativo progetto, presentato dagli studenti Simone Vespa, Andrea Avertano, Mihaela Gjorgjieva, Davide Pregno, Paolo Rolando e Davide Gallizio, coadiuvati dal prof. Antonio Potenza, il cui elemento caratterizzante è stato lo studio dei lieviti viticolo enologici, in un contesto territoriale, quello di Nizza Monferrato, dove la produzione dei vini e tutto ciò che è legato ad essi definisce l’attività economica prevalente. Il laboratorio è stato inaugurato lo scorso 18 novembre 2017.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top