Lifestyle

Cosmoprof 2018: dal 15 al 18 Marzo a Bologna la filiera della bellezza

Cosmoprof , la piattaforma di riferimento  sulle tendenze legate al settore della cosmetica e del mondo beauty, è cresciuta del 7,5% rispetto allo scorso anno e nel 2018 annuncia il potenziamento delle aree espositive e agguanta obiettivi internazionali

Rispondere alle esigenze di business specifiche per le aziende, i buyer, i distributori, i retailer e gli operatori professionali presenti in fiera con un evento fieristico “tailor-made”: questo l’obiettivo dell’edizione 2018 di Cosmoprof Worldwide Bologna, la manifestazione di riferimento per il mondo della cosmesi organizzata da BolognaFiere, i cui contenuti 2018 sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa a Milano.

La Filiera della bellezza si trasferirà  a Bologna dal 15 al 18 Marzo  dove sono attesi 2.776 espositori provenienti da 70 paesi. Forte dei suoi 50 anni di storia, il format della manifestazione si è evoluto negli anni,  potenziando la dimensione internazionale,  esportando il proprio modello  nel mondo.  Forte delle recenti attività di scouting patrocinate da ICE e Ministero dello Sviluppo Economico nei principali mercati, la manifestazione leader per il mondo della cosmesi incrementa le presenze internazionali e annuncia nuovi eventi all’estero e l’aumento della superficie espositiva  per il 2018.

“Non solo esposizione, ma anche convegni, momenti di dibattito, anticipazione di nuove tendenze- esordisce il numero uno di BolognaFiere Gianpiero Calzolari– Cosmoprof è diventato un network internazionale. Siamo a New York, ad Hong Kong, saremo in India, nel Sud Est Asiatico. Oggi le esposizioni devono essere questo: piattaforme di relazioni internazionali e occasioni di scambio commerciale e culturale  in grado di cogliere le opportunità del mercato globale. E quando il sistema impresa incontra  il sistema fieristico è in grado portare l’eccellenza italiana  in giro per il mondo.

Il comparto della bellezza e della cosmesi  gode di ottima salute, un mondo che vede 11 miliardi circa di fatturato del sistema, due miliardi e mezzo di bilancia commerciale positiva. Si tratta di numeri importanti:  oltre 200.000 addetti dell’intero sistema filiera. Viene da chiedersi perché questi numeri.  Perché  e come questo comparto continui a crescere. Come si mette a segno  un 9% di esportazione nel 2017,  che segue un quasi 13% nel 2016 e che promette un 2018 in linea con questo trend? A rispondere è Fabio Rossello il numero uno di Cosmetica  Italia.

Prima di spiegare le ragioni di questo successo  faccio un inciso:  il make-up è prettamente italiano ed  oltre il 60% di tutto il make-up brandizzato anche con brand internazionali è prodotto in Italia.  Le ragioni di questo successo sono molteplici: noi abbiamo investimenti doppi in ricerca e sviluppo ( investiamo circa l’8% contro un 3%  del sistema imprenditoriale Italia) e questo significa  credere molto nello sviluppo del prodotto, della qualità del prodotto, che sono i due elementi fondanti. Noi riusciamo a creare un prodotto che ha qualità  ineccepibile,  ineguagliabile  e che esprime  grande creatività , inoltre non facciamo solo contoterzismo, anche laddove produciamo per terzi. Poi abbiamo per esempio il doppio di donne che lavorano nel settore, quasi il doppio di laureati rispetto alla media italiana e questi sono fattori strategici”. Di grande rilevanza per allargare la dimensione internazionale di Cosmoprof la collaborazione con ICE (Istituto per il Commercio Estero).

Un poker d’assi quello che vede insieme Cosmoprof e ICE. “Prima della manifestazione – spiega Michele Scannavini presidente ICE–  ci siamo recati insieme  in  visita presso  alcuni dei mercati strategici di sviluppo per presentare i contenuti di Cosmoprof e le diverse  opportunità offerte dalla piattaforma. Le tappe del Road show hanno toccato il  Mozambico, la  Tanzania  e la Corea del sud ed ancora il  Sud Est Asiatico, la  Tailandia, la Malesia  ed il Vietnam, tutti mercati di grandi prospettive di sviluppo. Durante la manifestazione ICE convoglierà in fiera la presenza di operatori,  media , giornalisti, blogger con la finalità di creare occasioni  con le imprese al fine di creare  concrete opportunità di business.

Per ottimizzare i percorsi di visita, Cosmoprof Worldwide Bologna 2018 prevede una diversificazione delle giornate di apertura dei singoli comparti. Da giovedì 15 a domenica 18 marzo spazio ai professionisti del settore retail, profumeria e cosmesi, green e naturale e ai padiglioni nazionali di Cosmo|Perfumery & Cosmetics, in concomitanza con Cosmopack; le aree di interesse per il canale professionale di Cosmo|Hair & Nail & Beauty Salon – Hair, Nail ed Estetica & Spa – con i padiglioni nazionali di Cina e Taiwan mantengono la consueta apertura da venerdì 16 a lunedì 19 Marzo.

Insomma quando in Italia si parla di eccellenza si pensa alla moda, all’ agroalimentare, ma non dimentichiamo che il fatturato della cosmesi è simile a quello dei settori sopra citati.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top