Antitrust sanziona Moby e Compagnia Italiana di navigazione

Redazione Cognome
moby_otta

L'Autorità ha elevato sanzioni per 29 milioni alle due società del Gruppo Onorato per abuso di posizione dominante

L'Antitrust ha sanzionato due compagnie del Gruppo Onorato, Moby e Compagnia Italiana di Navigazione (Cin) per complessivi 29 milioni di euro per abuso di posizione dominante. L'ammenda sarebbe stata imposta dopo aver accertato l'irregolarità su tre direttrici del trasporto marittimo merci tra la Sardegna e la Penisola.

Nella nota emessa dall'Autorità si legge che Moby e Cin "hanno posto in essere una composita e aggressiva condotta anticoncorrenziale volta a ostacolare la crescita dei propri concorrenti". L'istruttoria dell'Antitrust era stata originata - tra le altre - dalle segnalazioni della compagnia Grimaldi Euromed.

L'abuso di posizione dominante si sarebbe verificata con due modalità: attraverso "ingiustificate ritorsioni e penalizzazioni", economiche e commerciali, nei confronti di quelle imprese di logistica che avevano deciso di impiegare i servizi dei competitor delle due compagnia. Inoltre, Cin e Moby avrebbero concesso vantaggi competitivi di varia natura a chi si fosse sempre rivolto a loro, in modo da sottrarre commesse alle imprese di logistica che avevano scelto di lavorare con i competitor.

Dal canto suo, il Gruppo Onorato ha diramato una nota in cui afferma di apprendere con "stupore" della decisione dell'Autorità e di aver agito "sempre con correttezza, nell'esclusivo interesse dei clienti e, laddove in essere, nel pieno rispetto dei contratti di servizio". Il Gruppo di proprietà di Vincenzo Onorato ha inoltre dichiarato di avere piena fiducia nell'operato dei giudici amministrativi a cui si rivolgeranno, nella speranza che annullino "confermando - si legge ancora nella nota - la nostra irreprensibilità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

Economy Mag