Business

Apg, lo shopping che si fa experience

Ha cominciato con l’idea di creare e presentare al pubblico profumi artistici e diffondere anche in Italia essenze esclusive. Era il lontano 1989 e Celso Fadelli, geniale imprenditore padovano, finissimo “naso” e curatore di profumi, aveva appena fondato Herbarium, la prima azienda del gruppo che oggi, 25 anni dopo, si chiama “Intertrade”, è presente con i suoi punti-vendita in 52 mercati e 15 Paesi del mondo e viene considerata unanimemente la piattaforma internazionale più evoluta e sofisticata della profumeria di ricerca contemporanea. Un’espansione che, tra licenze, partecipazioni e marchi propri, non sembra avere soluzione di continuità. Alla ricerca, il gruppo, nel corso degli anni, ha scelto di accompagnare infatti una strategia d’investimento sui negozi a marchio Avery Perfume Gallery. Store sofisticati nei quali i clienti non fanno semplicemente shopping, ma si immergono in un’esperienza sensoriale a 360 gradi. «Puntiamo a offrire nei nostri punti-vendita uno shopping fuori dal comune, in un gioco che affascina i novelli voyeur in uno spazio insolito e incredibilmente pieno di stile», spiega il presidente Fadelli. E il giochino funziona, visto che Intertrade si appresta ad aprire entro fine anno degli Avery Perfume anche a Mykonos e Cannes, che si andranno ad aggiungere a quelli presenti, worldwide, a Milano, Londra, Modena, New Orleans, Los Angeles, Doha, Rabat, Mosca, Casablanca, Parigi e Berlino. Nella cornice di tutti gli APG, sono presenti tutti i brand powered che Intertrade Group, nell’ultimo quarto di secolo, sotto la visione strategica e gestionale di Fadelli, ha creato, sviluppato e posizionato, seguendo ogni singola fase: dalla creazione della fragranza, al naming e packaging, dal posizionamento sul mercato, al marketing e alla comunicazione. Proprio alla comunicazione è dedicata l’ultima scommessa di Fadelli con la creazione, nel 2013, di UNSCENT, piattaforma del gruppo dedicata ad ospitare vari eventi ed esperienze uniche legate alla profumeria artistica e ai suoi aspetti culturali.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top