Uncategorized

Amare in ufficio, istruzioni (serie) per l’uso

Negli uffici che sono sempre più succursali della nostra abitazione principale, è facile incontrare l’anima gemella. Ma che succede quando ci si trova a dover condividere lo stesso ambiente, gli stessi ritmi, le stesse pause caffè e le stesse dinamiche professionali? Inizialmente è tutto più facile: i tempi di conoscenza si riducono drasticamente, si impara a relazionarsi con l’altro conoscendone pregi e difetti. Ma a lungo andare, la noia è dietro l’angolo. Per non parlare di gelosie che rischiano di trasformare la casa in un’appendice dell’ufficio.

Ma niente paura, esistono rimedi. Ad esempio, quelli confezionati da Roberta Lambert, Sales Manager di Seltis – società di ricerca e selezione di Openjobmetis, la prima e unica Agenzia per il Lavoro quotata oggi in Borsa Italiana nel segmento Star – per non rovinare l’intesa ed evitare di far “scoppiare” la coppia a causa del lavoro.

Non pranzare insieme

La tentazione di passare tutta la giornata insieme, pasti compresi, è fortissima. Ma è meglio evitare. Per questo, andare a pranzo in posti diversi o con altri colleghi può essere un ottimo modo per preservare la propria sfera professionale e non “bruciarsi” argomenti per la cena in famiglia. E poi: sicuri che sia davvero necessario andare tutti i giorni insieme in ufficio?

Concedersi ogni giorno un time-out dal lavoro

Definire un momento della giornata in cui si può parlare di tutto, ad eccezione del lavoro, può essere un’occasione per concedersi una pausa dalla vita professionale e concentrarsi sulla coppia. Fissare delle regole è importante, ma a volte può essere fondamentale!

Essere d’accordo sulle questioni di principio, ma discutere i dettagli

Non fate finta di niente. Dialogare – e perché no, a volte perfino discutere – fa bene alla coppia. L’importante è mantenere il rispetto reciproco e, soprattutto, non utilizzare, mai, il proprio ruolo – se superiore – per far valere la propria opinione.

Comportarsi da ricci… o da volpi!

Isaiah Berlin, uno dei più famosi filosofi del Novecento, affermava che le coppie che funzionano meglio, sia in amore che sul lavoro, sono quelle formate da un “riccio” e da una “volpe”: l’uno costante e preciso, l’altra intuitiva ed estroversa. Sia che ci si senta più riccio o più volpe, il segreto è essere in grado di raggiungere il giusto mix di qualità per trovare il vero equilibrio di coppia.

Business First

Non sarà romantico, ma di questi tempi purtroppo non vi sono relazioni a prova di bomba. Per questo è importante essere pratici e realistici, per evitare di perdere l’amore o il lavoro: stipulare accordi scritti per proteggere la propria attività (nel caso, ad esempio, di imprenditori) o definire le regole da seguire sul lavoro per mantenere rapporti civili (almeno come colleghi) possono essere due efficaci vie d’uscita.

D’altronde, non sta scritto da nessuna parte che una coppia non possa fare faville anche sul posto di lavoro. Qualche esempio? Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, Melinda e Bill Gates. E se l’amore finisce, come nel caso di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, si può continuare a fare (ottimi) affari insieme.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top