Economia

Il 15 e 16 settembre la 25° edizione del Forum di Scenari Immobiliari

La crisi è finita, ma non per tutti. Se i mercati immobiliari in tutta Europa mostrano segnali di ripresa sia in termini di volumi che di prezzi, l’Europea Outolook 2018 che aprirà la 25ma edizione del Forum di Scenari Immobiliari (a Santa Margherita Ligure il 15 e 16 settembre, www.forumscenari.it)  evidenzia ancora alcune criticità nel nostro paese. «Il nostro – ha spiegato il presidente dell’istituto di ricerca, Mario Breglia – è un mercato che ha meno prodotto rispetto all’Europa. La fiscalità è penalizzante e l’offerta non trova acquirenti perché scadente. Abbiamo scelto il titolo felliniano “E la nave va” perché la crisi è finita, ma potremmo fare il doppio». A livello delle cinque principali nazioni europee, infatti, il fatturato dei mercati nell’ultima parte del 2017 crescerà del 6% per arrivare a quasi il 9% il prossimo anno. Ma il vero boom lo vivranno Spagna e Francia, che nel 2018 vedranno fatturati in crescita superiore al 10%, mentre l’Italia, cos’ come la Germania, crescerà del 6%.

 

I prezzi sono in ripresa in quasi tutti settori, eccettuato l’industriale, con punte superiori al 4% in Germania e Spagna. In Italia il dato medio vede un incremento dello 0,3% nel residenziale entro fine anno e un +1,1% nel corso del 2018. Ma si tratta, appunto, di un dato medio: «I prezzo variano molto da città a città –  ha commentato Breglia – Mentre infatti a Milano, Venezia e in altre città le quotazioni sono in netto rialzo, nella maggior parte dei capoluoghi i prezzi sono ancora fermi, se non in lieve calo». Milano e Roma contano oggi su quotazioni leggermente superiori a quelle di dieci anni fa, ma non questo non significa essere usciti dal tunnel: «Fare un -10% e poi segnare un +10% non significa certo crescere – ha commentato Emanuele Caniggia, amministratore delegato di IdeAFimit Sgr, che al Forum Scenari Immobiliari verrà premiato come impresa d’eccellenza nel real estate – Potremmo davvero superare la crisi se la politica, che è alla guida della nave, fosse più attenta all’evoluzione dei mercati. In Italia abbiamo da un lato un patrimonio immobiliare degradato e dall’altro una normativa che rende la demolizione e ricostruzione penalizzante, perché bisogna ripagare gli oneri. Senza contare l’indetraibilità dell’Iva sul residenziale e le lungaggini burocratiche: ci vogliono in media sette anni tra l’idea e la sua realizzazione. Ma i segnali della ripresa ci sono». Una ripresa che secondo l’Outlook di Scenari Immobiliari metterà a segno un +6,5% nel residenziale (attese 630mila compravendite) e addirittura un +15,1% nell’alberghiero.

 

Nel corso del 25° Forum Scenari Immobiliari verrà presentato anche il rapporto ” “Primo Osservatorio sulla sostenibilità in edilizia: focus sull’efficienza energetica e sulla sicurezza” a cura di Francesca Zirnstein. «Abbiamo la presunzione di mettere a disposizione di tutta la filiera dati di qualità per far sì che gli edifici siano più vivibili, più sostenibili, più sicuri», ha spiegato Francesco Giaccio, presidente e amministratore delegato di Johnson Controls, che interverrà al Forum con la competenza che gli deriva dall’esperienza dell’azienda che guida, leader globale per la fornitura di apparecchiature, sistemi, soluzioni e servizi nei settori automazione edifici, riscaldamento, ventilazione, condizionamento, refrigerazione, antincendio, sicurezza, retail ed efficienza energetica.

 

Il programma

Molti i protagonisti del real estate attesi al Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure il 15 e 16 settembre per il 25° Forum Scenari Immobiliari.

 

In particolare, nella mattinata di venerdì 15 (ore 11:00) il tema sarà “Migliora Italia” con la presentazione dell’“European Outlook 2018″, a cura di Scenari Immobiliari e l’incontro “Il costruito per gli uomini del domani” con la presentazione del “Primo Osservatorio sulla sostenibilità in edilizia: focus sull’efficienza energetica e sulla sicurezza”, a cura di Francesca Zirnstein (Scenari Immobiliari) con intervento di Francesco Giaccio (Johnson Controls). Seguirà l’intervento di Vincenzo Albanese (Sigest) “I nuovi mercati residenziali: opportunità per gli operatori immobiliari” e la presentazione di Agire Gruppo IPI, a cura di Federico Donda. A chiudere la mattinata, la premiazione di IdeA Fimit Sgr come impresa d’eccellenza nel real estate (interverrà Emanuele Caniggia).

 

Nel pomeriggio di venerdì 15 (ore 14:30) la proiezione della videointervista a Ermanno Olmi “La città degli uomini” darà il via al Forum vero e proprio. Tra gli altri interverranno Vincenzo Albanese (Sigest), Federico Donda (Agire Gruppo IPI), Cino Zucchi (CZA – Cino Zucchi Architetti), moderati da Mario Deaglio (Centro di ricerca e documentazione “Luigi Einaudi”), e, dopo una pausa caffè (alle 16:30), Valentino Castellani (ex sindaco di Torino), Suketu Metha (scrittore, new Yourk University), Carlo Puri Negri (Aedes Siiq), Silvia Viviani (Istituto nazionale di Urbanistica), moderati da Giuseppe Roma (Rete Urbana delle Rappresentanze).

 

La mattinata di sabato alle 9:00 vedrà sul palco Rolf Buch (Vonovia SE), Roberto Busso (Gabetti Property Solutions), Alessandro Caltagirone (Immobiliare Caltagirone), Filippo Delle Piane (Associazione nazionale costruttori edili), Piergiorgio Mangialardi (Allegroitalia Hotel e Condo), Luca Rossetto (Casa.it), che parleranno di residenziale moderati da Carola Giuseppetti (Sidief). Alle 10:30 sarà la volta del tema corporate, con interventi di Alberto Agazzi (Generali Real estate Sgr), Ivano Ilardo (BNM Paribas Reim Sgr), Alessandro Mazzanti (CBRE), Roberto Reggi (Agenzia del Demanio), Gabriele Scicolone (Oice), Dario Valentino (InvestiRE Sgr), Paola Ricciardi (Duff & Phelps REAG), moderati da Silvia Rovere (Assoimmobiliare), e a seguire interverranno sulle strategie delle imprese pubbliche e private Manfredi Catella (Coima Sgr), Valter Mainetti (Sorgente Group), Aldo Mazzocco (Generali Real Estate), Marco Sangiorgio (CDP Investmenti Sgr), Elisabetta Spitz (Invimit Sgr), moderati dal presidente di Scenari Immobiliari Mario Breglia.

 

Per il pomeriggio di sabato 16 settembre Scenari Immobliari ha programmato l’incontro “Focus Milano: le prospettive del mercato” con interventi di Mario Abbadessa (Hines), Gregorio De Felice (Intesa Sanpaolo), Marco Doglio (UBS Global Asset Management), Antonio Mazza (Aereal Bank), Mauro Montagner (Allianz Real Estate), coordinati da Armando Borghi (Citylife).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top